Valigia

Fare una valigia come si deve è una sorta di arte sopraffina.
Se, come noi, partite per più di tre settimane, le cose si complicano al punto che non si tratta di arte ma di scienza. Incastri matematici supportati da un assiduo uso della bilancia.
Sì, perché ovviamente, le compagnie aeree non vi fanno certo adeguamenti sul peso del bagaglio solo perché vi apprestate a passare 6 mesi all’estero. Quindi, nel nostro caso con Iberia, ci tocca stare entro i 23 kg, valigia (enorme) compresa.

La valigia (enorme) pesa vuota già 4,9 kg: come fare quindi per chi come noi deve passare via 3 diverse stagioni con relative giacche e scarpe? O per chi come Marco non sopravvive senza 130 camicie? O per chi come me soffre di scarpite e quindi ne prevede una per ogni occasione (e le occasioni, si sa, sono sempre tantissime)?

Dopo aver riempito la valigia, pesato la valigia, tolto roba, pesato, aggiunto, pesato, tolto, messo, pesato pesato pesato, aver quasi sfiorato l’esaurimento so per certo che la risposta è una sola: si fa una selezione naturale spietatissima.
Come ai bei tempi andati dei dinosauri, voi siete un povero esemplare erbivoro e per sopravvivere contro i velociraptor dovete tenervi in forma. Perciò bando al superfluo.

Ecco alcuni consigli: non esagerate con la biancheria. Coprite un periodo di 6-7 giorni e poi lavate.
Non esagerate con le calze pesanti: anche i più freddolosi, muniti di un buon paio di scarpe, a forza di fare avanti e indietro per NY hanno sempre i piedi al caldo anche con un solo paio di calzetti di cotone.
Portate 3 paia di scarpe massimo (4 solo se sono piccole e pesano poco e proprio se come me siete delle maniache): una invernale bella calda, resistente all’acqua e con suola spessa, una da mezza stagione per le scarpinate e una magari più carina per eventuali cene fuori o incontri di lavoro.
Più t-shirt o camicie che non si stirano e meno camicie tradizionali.
Dite addio a tutte quelle cose che sono tanto carine ma che preventivate di mettere solo in certe occasioni e che quindi non vi saranno utili.
Ricordatevi un paio di bermuda e vestitini leggeri per quando farà caldo.
Non scordate un ombrellino pieghevole o un impermeabile perché in certe zone (come a NY) il tempo cambia velocemente. Portate cappello, guanti e sciarpa, una borsetta carina per la sera e il minimo indispensabile di beauty: a meno che andiate in Uganda ovunque troverete di tutto.

Nel bagaglio a mano mettete le cose preziose (pc, i-Pod/Pad/Puddu, hard-disk), le medicine essenziali alla vostra sopravvivenza (da portare in abbondanza perché qua senza una ricetta americana non ve le danno e le ricette costano molto), i soldi, i documenti, e un paio di cambi nel malaugurato caso vi perdano la valigia. Portate con voi le cose che vi sono indispensabili per motivi affettivi o di salute. Ricordate che anche per il bagaglio a mano ci sono dei limiti di ingombro e quindi non esagerate: uno zaino come quelli di scuola è più che sufficiente.

Verificate sul sito della vostra compagnia aerea limiti e sovrapprezzi per quanto riguarda kg o bagagli in più.

23 kg, cari miei, tornando al bagaglio da imbarcare, sono pochissimi: ho portato davvero l’indispensabile e sono arrivata in un amen a 19 kg, senza beauty (che non ho portato, ho comprato tutto a NY), rinunciando a un paio di zeppe, alle preziose birkenstock da battaglia e un paio di vestiti (ora non ho nulla per la sera…). Ho tenuto un po’spazio per eventuali acquisti, ma so già che 4 kg non conterrano di certo sei mesi a NY! Qui è già tutto un saldo e non riuscirò a resistere a lungo, ma un buon trucco è quello di portarsi cose magari già arrivate agli ultimi (questo non significa che dobbiate andare in giro come barboni), cose che già vi siete detti “Questo è l’ultimo inverno del cardigan grigio”, cose che quindi potrete lasciare in loco in favore dei nuovi arrivati!

Advertisements
Comments
3 Responses to “Valigia”
  1. Roberta says:

    e dopodiche’ al ritorno spedirsi con un corriere gli acquisti 😉

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

  • Who are we?

  • Here’s the answer!

%d bloggers like this: