Mamma mia!

Una voce dall’alto invita a spegnere i cellulari e a non fare fotografie, e avverte che lo spettacolo che sta per iniziare ha un alto contenuto di paillettes e spandex.

Inizia così, con un fondale azzuro come il mare della Grecia, il musical Mamma mia!, il primo che io e Marco abbiamo mai visto. Questa produzione, che ha debuttato a Londra nel 1999, è la 24a più longeva di Broadway, ha avuto centinaia di repliche e conta 8 versioni in diverse lingue (compreso l’italiano).
Mamma mia! è famosissimo perché è basato sui grandi tormentoni degli ABBA, la storica band svedese, composta da 2 coppie, che furoreggiava negli anni Settanta e che ha sfornato hit come SOS, Super trouper, Take a chance on me, Fernando, The winner takes it all eccetera. Il musical è diventato anche un film, nel 2008, con Meryl Streep, Pierce Brosnan e Colin Firth e per chi non lo sapesse narra la storia di Sophie, ventenne che vive su un’isola greca insieme alla madre Donna, ex cantante di un trio pop. Non conoscendo l’identità del padre, ma avendo ristretto le indagini a tre possibili imputati, decide di invitarli, di nascosto alla madre e al futuro marito, alle sue imminenti nozze. I tre possibili padri arrivano, e quando Donna li vede… Beh, dovete vedere il musical o film per sapere come va a finire! Posso solo dirvi che il musical è divertentissimo, ricco di balletti e di scene comiche; la scenografia è minimal ma d’impatto e il finale coi bis dei più grandi successi e un sacco di improbabili costumi a zampa d’elefante e zepponi argentati è da urlo.
Come in quasi tutte le produzioni teatrali, un plauso va ai personaggi di contorno, specie le due amiche (ed ex membri del gruppo) di Donna, Tanya e Rosie che fanno spisciare dal ridere.
La protagonista, Donna, era interpretata, nel nostro caso, da Lisa Brescia ed era bravissima, davvero.

Il teatro era pieno e il mantenimento dell’ordine, all’ingresso, era affidato alle maschere più improbabili che io abbia mai visto in vita mia: vecchie di duemila anni con foulard e cappa lunga fino ai piedi, gay platinati ma sempre di ottant’anni, pazzi che inforcavano cd della colonna sonora sbraitando come forsennati di comprarla subito.
Per questa nostra toccata e fuga musicaliera ci siamo avvalsi della promozione 2×1 che facevano questa settimana sugli spettacoli di Broadway: soldi ben spesi e pure un po’ di risparmio. Mica male!

Advertisements
Comments
3 Responses to “Mamma mia!”
  1. Gennaro Paninaro says:

    Ma Lisa Brescia è parente di Rossella Brescia?

  2. kami says:

    Mamma mia e’ il primo Musical che ho visto qui a Londra (er ail regalo per il mio 27 compleanno). Poi io sono fan sfegattata!!

    Mi e’ piaciuto anche molto quello dei Queens (le canzoni tutt’altra roba!) ma dicono che e ‘bellissimo CATS, se lo producono a Broadway non perdetevelo, a Londra manca da anni.

    baci
    ka

  3. paoletta says:

    l’ho visto due giorni fa… il mio fidanzat mi ha regalato il biglietto della Settimana dell’Amore (praticamente due al prezzo di uno)… ci siamo divertiti un sacco, incredibile, uno spettacolo davvero molto emozionante!!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

  • Who are we?

  • Here’s the answer!

%d bloggers like this: