Sampras vs Agassi e i bei tempi andati

L’altra sera, grande serata di Tennis al Madison Square Garden. Quattro dei più forti giocatori della storia si sono incontrati per un evento-esibizione organizzato dalla Banca BNP Paribas. Prima degli incontri, un momento musicale con protagonista Gloria Gaynor che ha scaldato il pubblico con la sua sempreverde I will survive.


Poi, spazio alle partite. In apertura John McEnroe ha asfaltato 6-2 Ivan Lendl. Inutile dire che l’ultracinquantenne John, con la faccia da piantagrane e le gambette scheletriche è ancora in grado di sfoderare colpi di puro talento sotto i quali il povero Lendl, apparentemente in forma migliore, non ha potuto che soccombere. Per la cronaca il match prevedeva un singolo set al meglio degli 8 game, ma McEnroe ha chiesto di finire prima a causa di un problema alla caviglia. Esilarante l’intervista a fine gara dove i due non hanno fatto altro che beccarsi scherzosamente a vicenda.

Poi, l’evento probabilmente più atteso dal pubblico: Sampras vs Agassi. Un nostalgico tuffo nei fantastici anni ’90, decennio in cui i due hanno dato vita a partite memorabili. L’incontro al meglio dei 3 set scivola via veloce, con qualche bel colpo alternato a momenti più noiosetti. Il buon Agassi pare lontano dalla forma migliore e si trova costretto a inseguire sin dall’inizio. Alla fine Sampras ha la meglio due set a zero. Tra una pausa e l’altra, sugli schermi scorrono le immagini di alcuni duelli epici che hanno visto come protagonisti i due americani.
Al termine, nuovamente spazio alle interviste e ai ringraziamenti di rito.

Segnalazioni:
– Il mio vicino di sedia è un vecchietto scoreggione che rende l’aria irrespirabile per gran parte del match.
– Sono costretto a mostrare ben DUE documenti alla signora del bar, per dimostrarle che ho più di 18 anni. Surreale ma vero.
– Seduto nelle prime file c’è David Duchovny, quello di X-Files e Californication, sessuomane nella vita e sul set.
– Finita la partita van via tutti in un attimo e mi ritrovo a dieci metri dai due giocatori, che nel frattempo sono rimasti a firmare autografi. Purtroppo non riesco a fare nemmeno una foto decente.

Advertisements
Comments
2 Responses to “Sampras vs Agassi e i bei tempi andati”
  1. kami says:

    noooooooooooooooooooooo!! e io non c’ero?!! Gloria Gaynor che canta I will survive???!?!
    io ho una fissa con quelal canzone cantata da lei :((((

  2. mezzamela says:

    ahahah ciao cara, è stato un bel momento in effetti 😉
    I will SURVIVE!!!! (titolo azzeccatissimo visto il periodo tra l’altro)
    baci.

    marco

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

  • Who are we?

  • Here’s the answer!

%d bloggers like this: