Ho visto le migliori menti della mia generazione a Tompkins Square

I saw the best minds of my generation destroyed by
madness, starving hysterical naked,
dragging themselves through the negro streets at dawn
looking for an angry fix…

Ogni anno, a New York, si tiene l’Howl Festival, una tre giorni di poesie, canne e generale barbozzamento e barboneggiamento dalle parti del parco Tompkins Square nell’East Village. Dato che il suddetto parco è a pochissimi passi da casa nostra, ieri abbiamo deciso di farci un salto. Il festival durava dal 3 al 5 di giugno con letture pubbliche di poesie, contest, freestyle di poemi, giochi per bambini e attività nel parco. Sul perimetro, artisti di strada, pittavano grandi teli bianchi creando una prospettiva di murales dedicati alla poesia e alla città. Ma perché il nome the Howl?

The Howl, l’Urlo, è un poema scritto nel 1955 da Allen Ginsberg (letto per la prima volta in una galleria d’arte di San Francisco), uno dei padri della Beat Generation, insieme a Kerouac, Burroughs e Ferlinghetti che si è fatto promotore di questa opera pubblicandola con la City Lights Books nel 1956. Il poema, decisamente sperimentale e all’avanguardia per l’epoca, fece grandissimo scandalo: Ferlinghetti e l’editore furono portati in tribunale e poi arrestati con l’accusa di letteratura oscena, finché nel 1957 un giudice decise che The Howl non era osceno affatto.

Ma come mai tanto scandalo? Perché The Howl era una poesia di denuncia e fotografava senza sconti la situazione in cui viveva Ginsberg e la sua generazione, tra droga e pratiche sessuali, sia etero che omosessuali, molto esplicite.

Il processo è stato ripreso anche dal recente film con James Franco, chiamato appunto The Howl.

Contro l’uso della forza militare, contro la repressione sessuale, contro il materialismo, Ginsberg, legato per tutta la vita al poeta Peter Orlovsky, è stato un faro per la Beat Generation, profondamente legato a New York dove ha vissuto prima ad Harlem e poi nell’East Village, dove è morto nel 1997 per cancro al fegato.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

  • Who are we?

  • Here’s the answer!

%d bloggers like this: